I cookie che utilizziamo servono solamente a gestire correttamente il sito. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie.

user_mobilelogo

Fai la cuccia giusta - I minirifugi

Si tratta di un progetto da realizzare su tutto il territorio nazionale tramite strutture, di dimensioni medie, che si distinguono dai comuni canili. Hanno superfici di dimensioni più ridotte e saranno costituite prevalentemente da prefabbricati, dunque non da costruzioni permanenti, con un notevole risparmio di costi e in piena osservanza e rispetto della normativa vigente in materia. Il numero di animali ospitati nel rifugio sarà di max 20/30 esemplari. L’obiettivo primario è quello di fornire agli animali strutture più piccole ma più confortevoli, dove poter rimanere per periodi non troppo lunghi in attesa di trovare un’adozione.

La finalità è di utilizzare il ‘minirifugio’ come ‘stallo’ per gli animali che abbiano bisogno di trovare, in tempi brevissimi, un alloggio ‘provvisorio’ quando vengono organizzate le ‘staffette’ da parte dei volontari, da una parte all’altra dell’Italia o dall’estero, per il trasferimento dei cani adottati, eliminando così il dilagare di ‘canili/lager’, che si trasformano in carceri a vita. Ciò, naturalmente, risulterà funzionale a combattere il fenomeno del randagismo, coinvolgendo anche gli Enti nazionali e locali, nonché sensibilizzando il mondo infantile attraverso la creazione di un innovativo luogo d’incontro tra animali e bambini.

Dal primo al 15 giugno 2013 sarà attiva la numerazione solidale 45599, attraverso la quale potrete donare un euro con un sms da telefono cellulare, oppure due euro da rete fissa, per sostenere le nostre iniziative sul territorio contro l’abbandono e il maltrattamento degli animali. Si ricorda, infine, che lo scorso 4 giugno 2013, dalle ore 19.30 alle 23.30, presso l’Old Fashion Club di Milano in viale Emilio Alemagna n. 6, si è tenuto il ‘charity event’ (evento di beneficenza) nel corso del quale è stato presentato ufficialmente agli organi di informazione e al pubblico lo spot televisivo ‘Fai la cuccia giusta’. Sostenete i nostri ‘minirifugi’.